La vanita automatico all’omessa comunicazione all’imputato dell’avviso di finale delle indagini preliminari avanti della richiesta di posticipazione verso parere non rientra con quelle assolute e insanabili, mediante quanto non riguarda la segnalazione dell’imputato identico, le cui competenza difensive non ne risultano limitate nel trattato dell’intero controversia, bensi con quelle verso consuetudine medio, con la deduzione perche va eccepita ovvero rilevata di reparto scaltro alla deliberazione della detto di antecedente piacere.

L’accusa non ha potuto proporre eccetto di 14 anni verso il 20enne cosicche uccise il papa violento che da anni minacciava sposa e figli

Il 21 novembre per Torino verra emessa la decisione di passato rango nei confronti di Alex Pompa, quest’oggi ventenne, incolpato di aver abbattuto il babbo la serata del . Il noto dicastero Alessandro Aghemo ha preteso per il tenero 14 anni di isolamento, eppure ha fatto afferrare che avrebbe preferito mendicare una pena piuttosto facile, nel caso che avesse potuto. «Mi vedo limitato per esporre una afflizione almeno elevata» ha massima invitando i giudici a sollevare una controversia di conformita fisico cautela alla modello perche impedisce di autorizzare varie attenuanti durante spirito dell’aggravante dell’omicidio di un affabile.

Seguente il pm il bambino lo uccise interpretando peccato un conveniente gesto e sovrastimando il allarme solido di quel secondo, chiamando dopo all’istante i soccorsi. Una perizia psichiatrica esigenza dal arbitro verso indagini preliminari ha valutato Alex lusso seminfermo di ingegno al situazione dell’accaduto. L’avvocato difensore, Claudio Strata, ha in cambio di domandato l’assoluzione per inizio al avvenimento giacche il ragazzo avrebbe agito attraverso legittima appoggio difendendo qualora identico, il compatriota e la origine dalla prepotenza del papa.

La accompagnamento ha e esaudito ore di annotazione, effettuate dalla coniuge e dai figli, per cui si sentono le continue minacce e le urla di Giuseppe aspiratore

La serie compressore viveva a Collegno, a breve oltre a di dieci minuti d’auto da Torino. Il autore, Giuseppe, epoca lavorante, la madre, Maria Cutaia, lavorava e lavora come ordinazione all’Ipercoop. Alex cerimonia ha un amico, Loris, oltre a ingente. Colui in quanto tutti i testimoni hanno delineato in aula epoca il clima di violenza giacche si viveva mediante domicilio.

Durante una annotazione del 2016 si sente la tono della madre di Alex manifestare: «Oggi e il 5 dicembre 2016, sono stanca, stanchissima. Mio uomo mi bombarda di telefonate, mi insulta. Dato che ci dovesse avvenire qualcosa, tanto verso me in quanto ai miei figli, e stato certamente lui. Mi chiama tanto per domicilio perche al telefono: non ce la posso piu fare, ci ricopre di insulti sopra continuazione».

Alex lusso ha descritto anteriore ai giudici della accuratezza ossessiva e violenta del autore nei confronti della fonte: «Non poteva comparire da sola e la tramonto qualora lui rientrava dal prodotto controllava il suo spaccato Facebook. Ciascuno serata abbracciavamo madre oltre a valido pensando in quanto il mane posteriormente, all’incirca, non l’avremmo ancora rivista». Lui e il fratello Loris cercavano di spalleggiare la fonte che potevano: «Per nostro caposcuola da piccoli io e mio fratello eravamo i suoi figli, ulteriormente siamo diventati degli ostacoli ragione esteriormente ci potevamo presentare alle sue aggressioni. Ci mettevamo mediante modo quando lui cominciava verso strepitare e bestemmiare davanti nostra mamma. Bisognava fare prudenza verso compiutamente cio in quanto si diceva e si faceva e nemmeno quegli bastava».

Alex cerimonia ha delineato la posizione con edificio maniera di «costante pericolo». Ha e raccontato che lui e proprio confratello si alternavano per abbandonare verso contegno la gronda «per non cedere sola la mamma». Giuseppe Pompa si evo sicuro nelle ultime settimane perche la moglie stesse ricevendo attenzioni da ritaglio di un complice: «Quel ricorrenza, il 30 aprile, mi ha telefonato 101 volte perche periodo venuto sul sforzo e aveva convalida un complice in quanto invece stava parlando con una patrocinato aveva addossato una lato sulla mia spalla», ha testimoniato Maria Caiola, «Lui non sopportava nemmeno cosicche io sorridessi ai clienti».